<<indietro

1958 Dr. Stifter: apparecchiatura fissa modulare con angolazioni ed inclinazioni diverse.

1960 Dr. Reed Holdaway
Il primo a pensare di puntare l'attacco sulla banda con angolazione, così da poter imporre un movimento senza piega nel filo.

1960 Dr. Ivan Lee
Fu il primo a inserire il Torque "fresato" nello slot dell'attacco.

1960 Dr. Richard Jaraback
Ideò il primo attacco parzialmente programmato, inserì il Torque e il Tip nel singolo attacco così da ottenere un doppio controllo sul dente.


1960 Dr. Robert Ricketts

Inserisce negli attacchi per incisivi e canini con informazioni di 2° e 3° ordine.(Ricketts RM, Bench RW, Gugino CF, et al: Bioprogressive Therapy, Denver, Rocky Mountain Orthodontics, 1979)

Foto: Dr. Robert Ricketts

1960 Dr. Lawrence F. Andrews

Archiviò 120 modelli di studio regolari, erano casi senza precedenti trattamenti ortodontici, bocche che non richiedono trattamento, valutò i caratteri comuni.

Nel 1972 definì le "Sei Chiavi dell'Occlusione":

• Il rapporto molare

• L’angolazione della corona

• Torque della corona

• Assenza di rotazione

• Assenza di spazi

• Piano occlusale

Foto: Libro del Dr. Andrews

Ideò la prima apparecchiatura interamente programmata, inserendo per ogni singolo attacco gradi di: Torque, Tip, In-out e Offset. Con la sua apparecchiatura stabilì di poter risolvere l'80 % delle malocclusioni. - Padre della tecnica "Straight-Wire"-

Caratteristiche dell’apparecchiatura straight wire:

1. tip nello slot

2. torque nello slot

3. in/out

4. base arrotondata

5. modellazione individuale

(Andrews LF: The straight-wire appliance, origin, controversy, commentary. Journal of Clinical Orthodontics. 1976 Feb;10(2):99-114)

Foto: Dr. Lawrence F. Andrews

avanti >>

Si tiene a precisare che: le informazioni contenute in questo sito hanno lo scopo di informare e rendere comprensibili argomenti riguardanti la salute della bocca, che spesso sono trattati con terminologia prettamente scientifica poco comprensibile ai non addetti ai lavori. Le informazioni, inoltre, non hanno una finalità pubblicitaria.

Copyright © 2009 Alberto Gentile